Arte Contemporanea
PRIMA PAGINA | PROGETTI ARTE | PRODUZIONE ARTISTICA | BIOGRAFIA | MOSTRE | PUBBLICAZIONI | CRITICA | INFORMAZIONI | Sognoelektra Project Art
 
 
 
Artista eclettica e sensibile, accomuna la tradizione musiva della sua città ad un informale dall'insolito effetto delavè, dove l'ambiguità nella lettura dei piani, la "monotonia" cromatica, una scelta di colori puri ed essenziali, diviene il marchio dell'artista. È ironica e patinata nella veste di fotografa.
Giusy Caroppo
Incipit [2004]
- Incipit Galleria Artissima 35 Barletta Italy

- Art Wall di Portamarina - Portamarina (Barletta)
.................................................................................
La parola dipinta: [...L'intuizione dell'artista acquista una consistenza, prende una forma ed un corpo. Idee profonde ed acute si trasformano in oggetti. La tela di juta, trattata be dipinta sia sul recto che sul verso, contamina le duesuperfici: i due dipinti interagiscono e interferiscono. ...]
Mario Paganini [2004]

- Personale. Cà Vecchia Voltana (Ravenna) Italy

La parola dipinta: storia di una contaminazione.

Il passato strettamente compenetrato nel presente come origine poetica delle parole e del colore.
Giuseppe Tenti [2004]
- Personale. Cà Vecchia Voltana (Ravenna) Italy
.................................................................................
La trama e il colore: [... I suoi quadri sono porzioni di natura apparente semplici da osservare e la prima impressione è quella: un gradevole colore di base che si stende davanti allo sguardo, fermo e immobile come sono in apparenza i quadri. Ma non appena l'occhio si abitua a quella distesa, piccoli e grandi segmenti di colore, infinitamente più chiari o più scuri, muovono quel fondo spalmato, reclamano vita diversa, una luce e forma distinta da quella di altri frammenti del quadro...]
Mario Mazzotti
[2004]

- Personale. Osteria Piazza Nuova Bagnacavallo (Ravenna) Italy
.................................................................................
Materiali poveri ed evocazioni nobili. Equilibrio tonale ed equilibrio formale.
Microcosmo luminoso. Luminosità innaturale e simbolica dell'ordito segnico-cromatico.
Giusy Caroppo [2003]
- Personale. Palazzo Abbondanza, Sala delle Colonne, Bagnacavallo (RA)
.................................................................................
Rigore e simbologia. Lo studio dedicato all’arte funeraria delle civiltà precolombiane e alla simbologia dei materiali motiva la sua predilezione per una decorazione "calda".
Giusy Caroppo [2003]
- Fonopoli per l'Arte Galleria Cervantes Roma Italy
 
 
 
 
 
staticamente: statica lim cos (a+x) mente
Nelle fotografie e nel video dal titolo “staticamente” troviamo l’icona femminile che rischia di smarrirsi in una serie di molteplici alter ego dalle sembianze avvenenti, ma al contempo inanimate.
Giovanni Ciucci [2006]
- smc_artecontemporanea Contemporanea Forlì Italy
................................................................................................
Dal "il rosso e il blu" alla "parola nascosta" e "frammento rosso". le sue opere, nella molteplicità dei loro aspetti fantastici, cangianti, stimolano, per i loro lavori estetici, l'immaginazione e la riflessione interiore dell'osservatore, che è portato ad andare oltre la visione delle figurazioni. Attilio Bazzani [2005]
- Galleria Comunale d'Arte Moderna "Ex Pescheria" Cesena Italy
................................................................................................
Il Disamore: testo di Eugene Tippis [2005]
................................................................................................
statica_mente ovvero l'identità dell'innaturale
Pose innaturali? Senso di ambiguità, staticità che sembra dilagare in un silenzio irreale. Eppure queste "donne-manichino" di Suada ci parlano attraverso i particolari, mediante l'espressività tipicamente femminile.
Eugene Tippis [2004]

- Arte e Formazione Università degli studi di Firenze - Facoltà di Scienze della Formazione Firenze Italy
................................................................................................
Rivelazioni?
La seduzione del dire nascosto.

“scenografie a tinte piatte, a volte abbinate in un contrasto cromatico, … il corpo dell’artista si accomoda accanto a misteriose sequenze numeriche ed è visto come codice decifratore della formula.”
Quando il colore è emozione.
“Le sue mani parlano attraverso il gesto, vediamo tutti i colori tranne uno, il rosso più scuro: un colore che richiama sicuramente qualcosa di più intimo e che ci è dato solo di immaginare. Una formula, dunque. Arriviamo ad un passo dalla soluzione e dalla rivelazione. “
Giuseppe Tenti
[2004]
- Rocca di Ravaldino Forlì Italy - Silver Books Edizioni
- Rocca di Montefiore Conca - Montefiore Conca (RN) Italy S.B.E
 
 
Copyright by Cinzia Fontanelli
il sito è pubblicato dal 2003 - tutti i diritti riservati - tutto il materiale documentato sul sito
sono regolati dalla legge sui diritti d'autore e dalle altre leggi che tutelano la proprietà intellettuale.